5 miti sfatati sul Bitcoin

Sophie Nicolas

Da Sophie Nicolas

L'introduzione di Bitcoin nel mondo della finanza non è stata semplice, è vero. Ma questo non significa che non possiamo sfatare alcuni miti diffusi. Continua a leggere e metteremo in discussione tutto quello che potresti credere di sapere su Bitcoin!

Leggi questo post in tedesco, francese, spagnolo, turco o inglese.

Benvenuto al secondo articolo della nostra nuova serie sul Bitcoin. In precedenza abbiamo parlato di bull run, e oggi tratteremo delle idee errate più diffuse che riguardano il Bitcoin.

Bitcoin è la prima criptovaluta in assoluto, quindi è oggetto di alcuni pregiudizi e stigmi piuttosto forti. La sua introduzione nel mondo della finanza non è stata semplice, è vero. Ma questo non significa che non possiamo sfatare alcuni miti diffusi.

1. Bitcoin non è una truffa?

Risposta breve: no. Bitcoin è una valuta digitale e una rete di pagamenti che esiste esclusivamente online. A parte i servizi centralizzati offerti da banche o fintech, vi è una grande differenza nel modo in cui Bitcoin opera: il tutto si svolge su una rete decentrata protetta da crittografia (forse ne avrai sentito parlare come di "blockchain"). Il bello è che non serve una terza parte o un intermediario per completare le transazioni.

La ragione per cui la gente può pensare che si tratti di una truffa potrebbe essere dovuta al fatto che non è gestita da una banca o da un governo, e ai suoi albori veniva utilizzata in attività criminali; in più, si sono registrati casi di hacker e truffatori che rubavano bitcoin.

Questo è un motivo sufficiente per essere scettici. Tuttavia, si potrebbe sostenere che anche il denaro contante, che viene utilizzato in tutto il mondo, ha avuto un passato (e un presente) turbolento legato alla criminalità e al riciclaggio – a volte addirittura a causa di chi lo eroga al pubblico!

Quindi no, Bitcoin in sé non è una truffa, ma dobbiamo sempre stare attenti ad hacker, truffatori e altre minacce online come i malware (proprio come si dovrebbe fare con i veri ladri). Puoi imparare come tenere i tuoi fondi al sicuro qui.

2. Non è troppo tardi per comprare Bitcoin?

Ora che abbiamo risolto la questione della truffa, questo è probabilmente il mito più comune: si ha la sensazione di essere in ritardo e che il Bitcoin abbia già raggiunto il suo apice. Ebbene, sebbene non possiamo prevedere il futuro e vogliamo inoltre sottolineare nuovamente che il Bitcoin è un investimento rischioso, è piuttosto chiaro che si tratta di una risorsa ancora molto giovane rispetto, ad esempio, all'oro o alle azioni.

Inoltre, dato che il Bitcoin è sulla buona strada per scalzare l'oro fisico e sta diventando sempre più conosciuto nel mondo della finanza come "oro digitale", possiamo affermare che non è mai troppo tardi per comprare Bitcoin. Tieni presente che il prezzo è volatile e in continua evoluzione. Nel momento in cui scriviamo, stiamo entrando in una bull run mentre il prezzo del Bitcoin sta lentamente raggiungendo il precedente massimo storico di 20.000 dollari. Ciò non significa tuttavia che il Bitcoin rimarrà a 20.000 dollari: il prezzo potrebbe crollare la prossima settimana o anche domani altrettanto rapidamente. Il prezzo di oggi non è un riflesso della domanda futura.

Per chiarire, non è sicuramente troppo tardi per comprare Bitcoin. In effetti, potrebbe essere addirittura presto. L'acquisto di Bitcoin è un investimento, idealmente a lungo termine. Una buona strategia è quella di istituire un piano di risparmio e di investire una piccola somma, come ad esempio 50 euro al mese. Con questa strategia si elimina l'elemento emotivo quando i prezzi salgono e scendono.

3. Bitcoin non è estremamente rischioso?

Tutti gli investimenti comportano un elemento di rischio, e questo è innegabile. È necessario compiere qualsiasi scelta di investimento tenendo presente che potresti eventualmente perdere una parte, se non addirittura tutti i tuoi soldi. Tuttavia, il Bitcoin ha più di dieci anni (una risorsa dinosauro negli anni delle criptomonete!) e viene percepito sempre più come oro digitale e con caratteristiche simili a quelle di un deposito di valore.

Un elemento di rischio è, naturalmente, la possibilità di accessi non autorizzati e truffe. La maggior parte delle minacce relative ai problemi di sicurezza, come gli hacking, sono dovute a errori umani piuttosto che a errori del computer. Per questo motivo è necessario disporre di rigorose misure di sicurezza, tra cui la 2FA, e avere un portafoglio sicuro (non preoccuparti, ne ottieni uno quando ti iscrivi a un broker) che servono per conservare le chiavi private e pubbliche necessarie per tutti i tipi di transazioni. Non devi perdere la chiave del tuo portafoglio, così come non devi perdere il portafoglio fisico dove custodisci contanti o carta di credito.

Quindi sì, Bitcoin comporta dei rischi, come tutti gli investimenti. In linea di massima, è buona regola investire sempre solo quello che ci si può permettere di perdere. Scopri come mantenere al sicuro le tue criptovalute nel nostro articolo Bitpanda Academy .

4. Non è estremamente complicato acquistare e detenere Bitcoin?

Contrariamente a quanto si possa pensare, il Bitcoin è facile come ordinare una pizza! Almeno su Bitpanda lo è. Di solito bastano pochi clic, ed ecco fatto! Puoi detenere i Bitcoin. Abbiamo una dettagliata guida passo dopo passo su come acquistare Bitcoin su Bitpanda qui, con cui possiamo guidarti nel processo.

Ti promettiamo che non dovrai essere un esperto e nemmeno un appassionato di tecnologia. Per non parlare del fatto che non servono molti soldi per iniziare, il che ci porta al punto successivo.

5. Davvero non è costoso acquistare Bitcoin?

Questo dipende dal prezzo al momento dell'acquisto. Tuttavia, l'aspetto migliore è che non devi comprare un Bitcoin intero! Voglio dire, buon per te se puoi permetterti l'investimento, ma se non disponi di tutti quei soldi, puoi acquistare, per esempio, 25 euro di Bitcoin (che è anche l'importo minimo di deposito su Bitpanda per iniziare)!

Investire non deve essere necessariamente costoso: esistono molte opzioni per investire senza spendere troppo, con piani di costo medio e conti di risparmio d'investimento. Non commettere l'errore di pensare che si deve essere ricchi per investire. Dopo tutto, la nostra visione a Bitpanda è quella di rendere gli investimenti accessibili a tutti. Perciò inizia oggi stesso, abbi pazienza e stai attento!

Ti piace quello che hai letto?
Per saperne di più su come investire, leggi il nostro blog oppure vai alla nostra piattaforma per iniziare a fare trading con Bitcoin e oltre 50 altre risorse digitali!

Sophie Nicolas

Sophie Nicolas