Leggi questo post in tedesco, francese, spagnolo, turco o inglese.

In questi giorni avrai sentito spesso parlare di "bull run di Bitcoin", ma potresti non essere certo di cosa significhi o a cosa si riferisca. Ti starai forse chiedendo “Dove sono i tori? E perché stanno correndo?”. Non preoccuparti, siamo qui per spiegartelo in termini semplici e facili da comprendere. Quindi andiamo subito al nocciolo della questione.

Che cos'è una "bull run"?

Non stiamo parlando di una vera e propria corsa dei tori, bensì di una corsa metaforica. In parole povere, "bull run" significa che si è in presenza di una tendenza al rialzo nel mercato delle criptomonete (oppure delle azioni o dei metalli preziosi) per un periodo di tempo prolungato, che può essere anche definita come "bull market" o mercato rialzista. Le bull run sono entusiasmanti per gli investitori che detengono quella particolare risorsa, perché significa che il ritorno sull'investimento è più elevato, ossia la loro risorsa sta guadagnando! Questo è l'opposto di un "bear market" o mercato ribassista, che significa che il valore di una risorsa diminuisce per un periodo di tempo prolungato – il che non è certo un momento elettrizzante per chi investe (a meno che non si intenda acquistare un’ulteriore quota di tale risorsa).

Perché "bull" (toro)?

Da dove deriva la definizione "bull run" (corsa di tori)? Si pensa che il termine "bull" derivi dalle caratteristiche dell'animale e dal modo in cui questo attacca i suoi avversari. In particolare, quando viene aggredito o combatte, il toro carica con le corna e butta in aria l'avversario con un movimento dal basso verso l’alto – un'azione che simboleggia il rialzo dei mercati. Dall'altra parte, un orso quando attacca abbatte la preda con una zampata – un'azione che simboleggia il ribasso del prezzo di una risorsa.

Perché succede?

Come abbiamo detto prima, una bull run avviene quando una risorsa sale di prezzo – ma a che cosa è dovuto il rialzo del prezzo? Le ragioni possono essere molteplici, in particolare con i Bitcoin, dato che vi sono diversi elementi in gioco. Un mercato rialzista delle azioni può verificarsi quando l'economia è in fase di crescita o quando l'innovazione tecnica presenta delle opportunità per gli investitori. Poiché è più facile spendere denaro quando se ne ha di più, si investe maggiormente o si continua ad acquistare grandi quantità di una risorsa che già si possiede quando l'economia va bene e si dispone di denaro, il che fa salire il prezzo a causa della domanda e dell'offerta.

Per questa particolare bull run di Bitcoin, i motivi sono molteplici. Ad esempio, noti investitori stanno mostrando un atteggiamento positivo nei confronti del Bitcoin, stiamo assistendo a un'adozione più diffusa a livello mondiale e a un aumento dell'interesse istituzionale nei confronti del Bitcoin, che sta diventando sempre più simile all'oro digitale.

Come si correlano “Bitcoin halving” e “bull run”?

Non possiamo fare affidamento sugli andamenti passati per determinare il prezzo di una risorsa digitale, poiché il mercato può essere volatile e imprevedibile. Il valore di una risorsa può crollare tanto rapidamente quanto aumenta, ed è questo che rende l'investimento rischioso. Tuttavia, non possiamo negare che si siano riscontrati dei modelli di bull run in passato.

Nel caso del Bitcoin, il mercato ha registrato una costante ripresa dopo un dimezzamento. Perché? Perché il Bitcoin halving rende la risorsa più scarsa, spingendo gli investitori ad acquistare di più nella speranza che il prezzo aumenti negli anni a causa di tale scarsità. Puoi leggere di più sul dimezzamento di Bitcoin nel nostro articolo per principianti qui prima di dare uno sguardo agli esempi del passato.

La prima bull run di Bitcoin di sempre

Ad un anno di distanza dal primo Bitcoin halving, avvenuto il 29 novembre 2012, abbiamo assistito a un aumento di più dell'8069%, con cui il prezzo Bitcoin ha raggiunto circa 1000 $ (USD).

Mentre il prezzo del Bitcoin cominciava a salire lentamente, chi deteneva Bitcoin non poteva credere alla propria fortuna. Nel 2012, gli investitori hanno potuto acquistare Bitcoin a circa 12 dollari ciascuno, che sono poi aumentati a circa 1.124 dollari durante la bull run. Puoi immaginare come abbia festeggiato chi ha conservato i propri Bitcoin (e la frustrazione di chi ha venduto troppo presto).

Questa prima bull run è il momento in cui il Bitcoin ha acquisito popolarità tra il pubblico e la gente ha cominciato a capire: il Bitcoin andava a gonfie vele!

La seconda bull run di Bitcoin

Nell'ottobre del 2015 abbiamo assistito a una tendenza al rialzo del mercato analoga che, anche in questo caso, possiamo supporre fosse dovuta all'imminente dimezzamento di Bitcoin, avvenuto il 9 luglio 2016. Il Bitcoin ha avuto un (più contenuto) aumento del 112% rispetto alla volta precedente e il prezzo del Bitcoin si è assestato a circa 650 dollari per Bitcoin.

Gli investitori stavano guadagnando fiducia nel Bitcoin e la risorsa è entrata in una bull run nel 2017, salendo fino a 1.000 dollari per la prima volta in tre anni!

La (possibile) terza bull run di Bitcoin

Alla fine del 2020 entreremo nella terza bull run di Bitcoin. E se la storia ci ha insegnato qualcosa, ciò potrebbe essere dovuto al Bitcoin halving tenutosi all'inizio di quest'anno nel maggio 2020. Tuttavia, una cosa è certa: vi sono tutti i segnali di un mercato rialzista (vedi sopra i tratti comuni di un bull market) e siccome il prezzo del Bitcoin continua a salire, penso che possiamo tranquillamente presumere che il Bitcoin stia per entrare nella sua terza bull run.

Scegli Bitpanda per iniziare a fare trading in Bitcoin e in oltre 50 altre risorse digitali!

Dichiarazione di non responsabilità: le informazioni contenute nel presente articolo hanno carattere puramente informativo e non costituiscono in alcun modo una consulenza in materia di investimenti.