Leggi questo post in tedesco, francese, spagnolo o inglese.

Il team Bitpanda è composto da persone di talento con una passione per il nostro marchio e i nostri prodotti. Ti presentiamo Melanie Freilinger, che dirige lo sviluppo della app Bitpanda per Android.

"Ho apprezzato fin dall'inizio che Bitpanda permetta alle persone di lavorare in un ambiente in cui si organizzano in modo autonomo"

Nel suo ruolo di Team Leader dello sviluppo per Android, Melanie è a capo di un team di tre sviluppatori. In stretta collaborazione con gli sviluppatori iOS e Web, è in parte responsabile delle interfacce più importanti per gli utenti di Bitpanda.

Che cosa ti ha spinta a diventare sviluppatrice?

In realtà non è stata la mia scelta iniziale. Mi sono iscritta all'Università di Scienze applicate di Hagenberg dopo la laurea alla HLW (Höhere Lehranstalt für Wirtschaftliche Berufe) e volevo studiare tecnologia dei media. Dato che il corso era al completo, mi sono iscritta a Mobile Computing. Dopo il primo semestre, l'ho trovato addirittura divertente! (ride)

All'epoca trovavi che criptovalute e blockchain fossero interessanti?

Il mio interesse principale erano i videogiochi. Terminati gli studi, mi sono trasferita a Vienna e dopo il mio primo impiego ho lavorato in proprio per un po'. Tuttavia, mi mancavano la collaborazione e gli scambi con un team fisso. In quel momento mi sono imbattuta in un annuncio di lavoro per Bitpanda.

Sei diventata team leader in meno di un anno e mezzo, immagino che sia stata un'accoppiata perfetta.

Dal mio punto di vista, sì. Ho apprezzato fin dall'inizio che Bitpanda permetta alle persone di lavorare in un ambiente in cui si organizzano in modo autonomo. Naturalmente, lavoriamo a stretto contatto con il project management, ma come sviluppatori siamo relativamente liberi per quanto riguarda la modalità di realizzazione e possiamo sfruttare la nostra creatività, purché gli obiettivi concordati vengano raggiunti.

Che cosa offre l'azienda ai suoi dipendenti? Perché consiglieresti a qualcuno di presentare la propria candidatura?

Oltre agli ottimi colleghi, vorrei citare gli altri vantaggi: colazioni tutti insieme, abbonamenti speciali per la palestra del campus, sconti sul pranzo ed eventi periodici dedicati ai team per sviluppare la comunicazione interna. Abbiamo anche stretto delle collaborazioni per approfondire la conoscenza del team, come Frinks, per cui il venerdì ci fermiamo per una birra in cucina dopo il lavoro.

Sembra divertente! Per gli sviluppatori che pensano di fare domanda per entrare nel tuo team: che cosa ritenete particolarmente importante quando selezionate i nuovi membri?

Abbiamo bisogno di persone che siano in grado di lavorare autonomamente e che si occupino della nostra tecnologia in modo approfondito. Non si tratta di essere esperti di criptovaluta o blockchain, anche se, ovviamente, ciò non sarebbe uno svantaggio. Di solito è l'ufficio Risorse umane che decide se qualcuno ha le potenzialità per lavorare con noi. Dopo aver superato la prima prova, i candidati sostengono un colloquio con me oppure, a seconda dei compiti futuri, con i team leader dello sviluppo per iOS e Web.

Bitpanda ha registrato una rapida crescita nell'ultimo anno, e questo sviluppo probabilmente continuerà. Riesci ancora a incontrare i nuovi colleghi?

È proprio questo che apprezziamo di tutti gli eventi dedicati ai team: non si perdono i contatti con nessuno, a prescindere dal tempo trascorso in azienda.

Quando viene fissata una scadenza, è probabile che le giornate lavorative si allunghino. Come affronta lo stress il tuo team?

Nessuno è costretto a fare gli straordinari. Ma se una certa funzione deve essere online all'ora X, allora restiamo tutti uniti. Se si prosegue fino a sera, evento raro, si ordina la pizza in ufficio. E per alleviare lo stress, a volte ci concediamo una battaglia con le pistole Nerf.

Unisciti al nostro team e modella il futuro degli investimenti.

Ti piace quello che hai appena letto? Allora dai un'occhiata alle nostre offerte di lavoro attuali e unisciti al nostro fantastico team a Vienna.

Credito fotografico: Jobiqo.com/Bernhard Madlener